Seleziona una pagina

BARBARA GIORGIS

Fessure sibilline”, 2010

carboncino su carta cm. 30×42

Cantiere Disegno: gli artisti

Barbara Giorgis

 

Il disegno è lo spazio dove incontro la più potente dell e motivazioni ultraterrene. Per anni ho affidato le mie mani e lo sguardo al solo uso del bianco e del nero e, nel difficile equilibrio dei vuoti e dei pieni, ho scavato nell ’ombra e nell a luce, come un attore che studia la voce e le sue vibrazioni. Per questo io sono corpo quando disegno; un corpo primordiale, come fosse all a nascita. Incantato, disarmato, fragile, che ogni volta guarisce. Infinito, figura, cielo, tutto addensa lo sconvolgente, tutto si concede il disgusto e l’orrore
nell a pace evocata. Inizia nell a caverna il solco primordiale più feroce, più affamato di paura, e arriva fino a me che ho bisogno di cenere per lenire il mio cuore e, mentre la mia mano è martire, lo spettro è ancora in alto mare.

 

Cantiere disegno – Cinquanta artisti nelle stanze del contemporaneo

a cura di Annamaria Bernucci, Andrea Losavio, Massimo Pulini

Ala Nuova Museo della Città via Tonini 128 aprile – 15 luglio 2018

Instagram feed Biennale

Settembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930