Fabrizio Cornelli

Luce fra luci dal Museo della città

Museo della città via Tonini 1, 23 aprile – 10 luglio 2016

 

Fabrizio Corneli fa un lavoro unico e personalissimo che lo distingue sia per i materiali che usa sia per la speciale atmosfera che riesce a creare.
Il mondo di Corneli è fatto di ombre, di luce e di anamorfosi e si basa su uno studio puntuale e attento dell’ottica e della geometria. Attraverso questo sistema complesso l’artista regala delle figure fantastiche che emergono da strutture leggere e minimali, aggettanti da una superficie piana e radiate da una sorgente luminosa perfettamente radente, creando dei chiaroscuri che rimandano ad immagini che evocano nello spettatore un’atmosfera piena di magia.
Le opere realizzate per l’esterno possono prendere vita con la luce del sole in una determinata ora del giorno, oppure, illuminate artificialmente, ci restituiscono l’immagine quando fa buio.
Corneli ha un vasto ed importante curriculum, pur essendo giovane. Molti sono gli spazi pubblici in Italia e soprattutto all’estero che si sono interessati al suo originale lavoro, per citarne alcuni: la Galleria d’Arte Contemporanea a Bologna,il Kunstverein Grafschaft Bentheim a Neuenhaus, il Museum of Contemporary Art di Sapporo e il Tokyo Metropolitan Museum of Photography
Inoltre ha partecipato per due volte alla Quadriennale di Roma (nel 1986 e nel 1996) e ha realizzato diverse installazioni permanenti in Italia, Francia, Belgio, Germania e Giappone.
Fabrizio Corneli è nato nel 1958 a Firenze, dove vive e lavora. Ha trascorso alcuni anni di studio e lavoro a Colonia.

Orari di apertura

Tutte le sedi (tranne Palazzo Lettimi e Oratorio San Giovannino)
  • da mercoledì a venerdì ore 11-19
  • sabato, domenica e festivi ore 11-21
  • chiuso lunedì e martedì

    Palazzo Lettimi: da mercoledì a sabato ore 11-19.30 / domenica chiuso

    Oratorio di San Giovannino: da mercoledì a venerdì durante tutto il mese di maggio, il 3 giugno e il 1 luglio la mostra allestita presso l’Oratorio chiuderà alle ore 17.30

#myBiennaleRN