Cantiere Disegno: gli artisti

 

Marina Gasparini

 

…e le parole messe una dopo l’altra danno luogo alla linea (da linum, il filo o la cordicella di lino).
La linea e la parola insieme producono il testo, dal latino textum, con quella “x” messa lì bene in mezzo a sottolineare l’intreccio di frasi. Che cosa raccontano le parole e le frasi e le linee? Ci dicono del mondo materiale e delle idee immateriali. Parlano delle cose e degli oggetti; soprattutto degli oggetti, quelle cose solide che ti vengono gettate davanti (dal latin o ob-jectum) e che ti impicciano e che ti ingombrano e con le quali devi fare i conti.

Francesca Rigotti
in Parole, oggetti, fili: una lettura filosoficadel lavoro di Marina Gasparini

Marina-Gasparini_spaesaggio

Marina Gasparini
“Spaesaggio”

 

http://marina-gasparini.tumblr.com/

 

Marina Gasparini, artista che vive a Bologna dove insegna Progettazione Grafica all’ Accademia di Belle Arti, lavora con i materiali tessili dal 2001.

 

 

Cantiere disegno
Cinquanta artisti nelle stanze del contemporaneo
a cura di Annamaria Bernucci, Andrea Losavio, Massimo Pulini
Museo della Città via Tonini 1, 23 aprile – 10 luglio 2016
Ala Nuova del Museo

Orari di apertura

Tutte le sedi (tranne Palazzo Lettimi e Oratorio San Giovannino)
  • da mercoledì a venerdì ore 11-19
  • sabato, domenica e festivi ore 11-21
  • chiuso lunedì e martedì

    Palazzo Lettimi: da mercoledì a sabato ore 11-19.30 / domenica chiuso

    Oratorio di San Giovannino: da mercoledì a venerdì durante tutto il mese di maggio, il 3 giugno e il 1 luglio la mostra allestita presso l’Oratorio chiuderà alle ore 17.30

#myBiennaleRN

<!– [alpine-phototile-for-instagram id=955 user=”biennaledisegno” src=”user_tag” tag=”mybiennalern” imgl=”fancybox” style=”vertical” size=”M” num=”2″ shadow=”1″ border=”1″ highlight=”1″ curve=”1″ align=”center” max=”100″] –>